MARTEDì 19 DICEMBRE 2017, ORE 20.45 : IO, DANIEL BLAKE

Via Montesanto, 28 Cagliari

Si conclude martedì 19 dicembre 2017 alle 20.45 in Via Montesanto 28 a Cagliari, con la proiezione e discussione del film “IO, DANIEL BLAKE di Ken Loach (GB FR 2016, 100′), la rassegna “DENTRO. Rassegna cinematografica sulle carceri, i muri, la vita nonostante”, organizzata dal Circolo del Cinema Laboratorio Ventotto.

 

 

 

 

 

 

 

 

Daniel Blake è un operaio di Newcastle che sulla soglia dei sessant’anni, dopo aver lavorato per tutta la vita, ha bisogno, in seguito a un attacco cardiaco, dell’assistenza dello Stato. Fa quindi richiesta del riconoscimento dell’invalidità con il relativo sussidio ma questa viene respinta. Entra così nell’inferno della burocrazia e dell’impossibilità di accedere ai servizi che gli spettano, anche a causa della sua impossibilità ad accedervi per l’unica via consentita, quella informatica, sino ad un finale tragico ma senza perdere la propria umanità e la capacità di ribellarsi.

 

 

 

 

 

 

 

 

“Avevo deciso di smettere di fare del cinema ma poi mi guardo intorno e vedo quello che succede intorno a me e sento che è necessario fare qualcosa. Non puoi fare finta di niente quando vedi quello che succede a persone come Daniel Blake. Provo sdegno e sento che tutti quanti siamo in qualche modo responsabili. E’ una situazione che abbiamo visto più volte durante la preparazione del film, per la quale abbiamo visitato tante diverse città inglesi. In ogni centro c’è sempre una “banca del cibo” per i poveri che non possono permettersi neanche una scatola di tonno. L’Inghilterra è piena di queste storie . Abbiamo esplorato il nord a est e a ovest del paese e poi abbiamo deciso di fermarci a Newcastle che ha una tradizione di lotte operarie. Ogni settimana in Inghilterra centinaia di famiglie si presentano a fare richiesta di sussidio perché non hanno da mangiare”

 

“Si trovano di fronte a una burocrazia kafkiana! Costretti a stare ore al telefono per riuscire a parlare con un operatore. I media non se ne occupano, ma non è accettabile che oggi ci siano famiglie che non abbiano di che nutrirsi o proteggersi dal freddo. Puoi perdere il sussidio se salti l’incontro al job center per via di un lutto o per qualsiasi altro giustificabile problema. È un incubo, una trappola e le vittime sono, come sempre, i più deboli, i disabili, coloro che hanno problemi fisici e mentali.”

 

 

 

 

[vedi il film su carmillaonlineeuronomade | imdb | internazionale (Goffredo Fofi, Francesco Boille) |  mymovies | wikipedia]

 

 

 

 

[Questa proiezione è stata segnalata su Facebook]

 

 

DENTRO. Rassegna cinematografica sulle carceri, i muri, la vita nonostante
Circolo del Cinema Laboratorio Ventotto
laboratorioventotto@gmail.com

 

 

Edited by www.ocos.altervista.org