VENERDì 15 GIUGNO, ORE 20.45: INCONTRO CON LA REGISTA SILVIA MAGGI E PROIEZIONE DEL DOCUMENTARIO “26 DE DICIEMBRE”

 

Venerdì 15 giugno alle 20.45 in via Montesanto 28, il Circolo del Cinema Laboratorio 28 vi invita all’incontro con la regista Silvia Maggi, cui seguirà la proiezione e discussione del documentario “26 de Diciembre” di Silvia Maggi e Silvia Radicioni (Spagna 2017, 85′). La proiezione chiude gli appuntamenti in sede della QUEERESIMA 2018. [Qui gli appuntamenti proposti al Laboratorio28]

 

 

 

 

 

 

“Con la ricercatrice Silvia Radicioni, stiamo trattando il tema della cura in contesti non etero-normati e queste due realtà ne sono state un grande esempio. La famiglia tradizionale è un concetto lontano anche per il mondo eterosessuale ormai, la mia generazione è da tempo figlia di divorzi, di madri o padri single, di separazioni in casa… Da qui la necessità di creare uno spazio comunitario per prendersi cura l’un* dell’altr*, fuori dalle dinamiche familiari tradizionali, dove sono i/le figli* a prendersi cura de* genitor* anzian* e fuori dal concetto di cura “clinica”, come potrebbe essere un ospizio. In un contesto LGBTQ bisogna pensare che oltre allo stigma della vecchiaia c’è il fattore dell’omo/transessualilità che va ad aggravare la posizione delle persone rimaste sole in quest società. Credo che quello che insegnano entrambi i nostri documentari sia a fare i conti con i nostri privilegi e ridare importanza alla “comunità”, come risposta e medicina alla solitudine di una società capitalista dove se non produci e non hai nessun legame intimo o familiare, non vali più niente.” (Silvia Maggi)

 

 

 

 

Per un mese, la regista Silvia Maggi e la ricercatrice Silvia Radicioni assieme al loro team hanno seguito la comunità Fundación 26 de Diciembre a Lavapies, Madrid, durante il processo di creazione della loro nuova casa per anziani LGBT. Documentando la vita quotidiana all’ interno della comunità, questo lavoro mette in discussione le questioni dell’assistenza agli anziani, vita in comune e l’attivismo politico in tempi di cambiamento sociale. Quali sono le esperienze, bisogni e sogni, una volta che si passa una certa età, e come si fa a reagire e dare voce a questo paesaggio in cui sono presenti l’isolamento, la discriminazione e la stigmatizzazione?

 

[26 de diciembre | cinematografo | gay.itImdb | indiegogo ]

 

 

 

 

 

 

 

 

Ingresso libero con tessera FICC 2018 di Laboratorio28; il costo della tessera è 2,50 euro per disoccupat* precari* under 30 ; 5 euro la quota ordinaria; 10 euro per chi volesse sostenere le attività del circolo.

laboratorioventotto@gmail.com | Circolo del Cinema Laboratorio Ventotto

 

 

 

 

Edited by www.ocos.altervista.org