VENERDì 17 GENNAIO, ORE 18.30 : A CASA LORO: INCONTRO CON LEONARDO DE FRANCESCHI

Venerdì 17 gennaio alle 18.30 al Circolo del cinema Laboratorio28, in via Montesanto 28 a Cagliari, si terrà l’incontro Lo schermo e lo spettro. Sguardi postcoloniali su Africa e afrodiscendenti nel cinema con Leonardo De Franceschi, docente e ricercatore, da sempre interessato allo studio e alla promozione delle cinematografie africane e diasporiche e all’analisi dei modi di rappresentazione dell’Africa e delle comunità afrodiscendenti e migranti.  L’iniziativa si inserisce all’interno della rassegna A CASA LORO. Percorso cinematografico sui colonialismi del passato e del presente curata dal Circolo del Cinema Laboratorio28, con il contributo della R.A.S. – Ass. Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport.

Lo schermo e lo spettro. Sguardi postcoloniali su Africa e afrodiscendenti è una raccolta di saggi sul cinema transnazionale, costruita a partire da una ricerca meticolosa e approfondita sui filmmaker, sceneggiatori e attori afrodiscendenti, ma anche sulla costruzione visuale della razza nei film diretti dai registri italiani per un pubblico italiano. Nell’approccio dell’autore lo schermocinematografico non si declina come “finestra sul reale” quanto come “specchio di incrostazioni, pregiudizi, fantasmi riconducibili alla cornice storica del colonialismo, al cui interno il cinema è nato, in quanto pratica espressiva e industriale” ed è appunto il colonialismo a configurarsi come lo spettro che aleggia in molte narrazioni audiovisuali, che ancora restituiscono un reticolo complesso di stereotipi e schemi difficili da censire e denaturalizzare. Allo stesso tempo lo “spettro” declinato nei termini di ciò che “è percepibile dall’occhio umano” si presta a riaprire, attraverso “un esercizio critico oppositivo e liberatorio”, il campo da gioco della (ri)negoziazione del possibile. Di questo percorso verranno proposte alcuni nodi tematici da approfondire e discutere con il pubblico, tenendo sempre presente le contingenze socio-politiche e culturali entro le quali si inserisce la militanza dell’autore e le sue pubblicazioni, l’ultima delle quali è La cittadinanza come luogo di lotta (2018).

Leonardo De Franceschi insegna Teorie e pratiche postcoloniali del cinema e dei media all’Università Roma Tre. Si interessa di produzioni audiovisuali riconducibili a soggetti subalterni, diasporici e transnazionali e dei modi di negoziazione della narrazione nazionale italiana. Dirige la testata Cinemafrica, il blog Cinemafrodiscendente, la collana Studi postcoloniali di cinema e media per Aracne editrice. Ha pubblicato: La cittadinanza come luogo di lotta (2018), L’Africa in Italia. Per una controstoria postcoloniale del cinema italiano (2013), Con gli occhi dell’eternità. Il cinema di Souleymane Cissé (2011), Hudud! Un viaggio nel cinema del Maghreb (2005).  

L’ingresso è libero.

Edited by www.ocos.altervista.org