VENERDì 31 GENNAIO, ORE 18.30 : IL SACCHEGGIO.

Venerdì 31 gennaio alle 18.30 al Circolo del cinema Laboratorio28, in via Montesanto 28 a Cagliari, si terrà l’incontro Il saccheggio. L’estrattivismo contro le popolazioni con Filippo Taglieri per il Collettivo Re:Common, associazione impegnata in inchieste e campagne contro la corruzione e la distruzione dei territori in Italia, in Europa e nel mondo.  L’iniziativa inaugura La nuova corsa all’oro, terzo ed ultimo capitolo della rassegna “A CASA LORO. Percorso cinematografico nei colonialismi del passato e del presente”, realizzata da Laboratorio28 con il contributo della R.A.S., che sarà dedicato alle forme coloniali assunte dopo la crisi 2007-2008, ovvero l’assalto alle terre e la guerra mossa alle popolazioni che le abitano.

Questo approfondimento sarà realizzato in collaborazione con “Banca Etica Sardegna” che da gennaio di quest’anno sta costruendo un percorso di conoscenza e riflessione intorno al tema Economia che crea, economia che distrugge.

Estrattivismo è una parola ancora poco usata in Italia. Fa pensare subito al processo di rimozione di risorse naturali dai sottosuoli allo scopo di esportare materie prime. In realtà, l’estrazione mineraria è solo una parte, seppure importante, della storia. L’estrattivismo si fonda sulla sottrazione sistematica di ricchezza dai territori, combinata con il trasferimento forzato di sovranità sugli stessi, da chi li vive a chi li depreda, da chi sopravvive grazie ad essi, a chi se ne serve per garantire la riproducibilità di un modello basato sul profitto a vantaggio di pochi, tendenzialmente sempre gli stessi. Durante l’incontro, a partire dalla pubblicazione Il saccheggio. Racconti dal Chiapas e dal mondo passando per i banchi della buona scuola (Re:Common, 2017), verrà discusso come funzioni e come agisca il modello estrattivista, quali narrazioni proponga di sé e quali le strategie di lotta messe in campo delle popolazioni per contrastarlo. In chiusura verrà proposta la proiezione del documentario El secreto de la belleza. Pueblos en defensa de la tierra di Néstor A. Jiménez.

L’ingresso è libero con tessera del Circolo FICC 2020 di Laboratorio28, il cui costo è: 2,50 euro per studenti e studentesse, precari/e e disoccupati/e; 5 euro la quota ordinaria; 10 euro la quota a sostegno del circolo.


Edited by www.ocos.altervista.org